Resta ciò che resiste

amore_aaa

Resta ciò che resiste. Al crollo, alle macerie, alla morte. Amélie lo sa. Resta il suo cuore, il suo amore, le sue certezze. Non ha bisogno di andare altrove. Ora che tutto è finito, ora che può guardarsi da lontano, è chiaro. Seppur sconfitta, non rinnega nulla. La coraggiosa Amélie resta aggrappata al suo sogno d’amore. Ha sempre desiderato quella felicità. Riconoscerla è stato semplice. Rinunciarvi una follia. Viverci dentro, l’unico modo che le resta per sopravvivere.

Il cuore di Nino non ha retto. Ha smesso di battere quando il sogno si accingeva a diventare realtà. I fantasmi della mente sono stati più forti. Le ha lasciato la mano e si è gettato nel baratro. Ha spiegato le ali e si è lasciato cadere. Solo silenzio dopo l’ultimo volo. Un silenzio atroce che ha scavato i meandri più bui dell’anima di Amélie.

Lui, l’inizio e la fine del suo sogno. In quel volo nel vuoto, si è portato la parte migliore di lei.

Al suolo, sono stati rinvenuti le paure di lui, l’amore di lei. Il cuore di Amélie non è stato abbastanza forte da fare da paracadute a entrambi. Nino ha trascinato con sé anche i desideri di Amélie. Non le ha chiesto il permesso, non le ha dato preavvisi. È partito a razzo e ha distrutto tutto. Lei dovrebbe odiarlo. Non ci riesce. Il suo amore è così grande che lo ha persino perdonato. È arrabbiata, tanto. Con un colpo di spugna ha cancellato attese, speranze, giorni felici, sogni condivisi, progetti di vita. Dovrebbe detestarlo, ma, no, non ci riesce. Non lo giustifica, ma neppure lo giudica. Lo ama.

Oggi Amélie avrebbe bisogno di quella mano stretta alla sua. Sarà una giornata impegnativa. Dovrà sopravvivere a un anniversario mancato, celebrandone il necrologio. Dovrà lottare per cercare di proteggere una piccola. Non in ultimo, attenderà una telefonata importante da cui dipenderanno i suoi prossimi giorni. Ecco, Nino, è in questi istanti in cui il tuo posto dovrebbe essere accanto a lei. Amélie lo sa, lo sente. E vigliaccamente, diciamocelo, lo sai anche tu. Ovunque sei, tu lo sai. Sai che il tuo posto era lì. Sai che ciò che avete vissuto non lo ritroverai in nessun altro luogo. Sai che, se non hai avuto il coraggio di crederci davvero con lei, tu non lo farai mai.

Amélie ha così bisogno di te che ha fatto una cosa sciocca. Ha ritrovato la tua voce impressa su un nastro e l’ha ascoltata. Dio, che male che ha fatto! Non aveva mai avuto il coraggio neppure di pensarla una cose simile, prima di oggi. Quella voce che non tornerà è dolce come una carezza, eppure crudele come un pugno. È aceto su ferita e balsamo sul cuore. È tutto quello che le resta di te. Di voi.

Annunci

Un pensiero su “Resta ciò che resiste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...